Fader Ch01-Ch48, Bus e Master

Dopo aver configurato correttamente OSCulator e Cubase, il mio primo obiettivo nell’integrazione del mixer Behringer x32 con Cubase è stato quello di indirizzare i fader dei canali dal 01 al 32 (Ch01 – Ch32) con comunicazione “bilaterale” (ovvero da Cubase verso il mixer x32 e da quest’ultimo verso Cubase).

Fader Ch01-Ch32 e fader del Master

Fader Ch01-Ch16 (da sinistra a destra).

Se la configurazione di OSCulator è andata a buon fine, ci basterà muovere i fader desiderati per vederli comparire nella lista “Message” in OSCulator. Ad esempio il fader Ch01 si chiamerà /ch/01/mix/fader e per il canale Ch32 si chiamerà /ch/32/mix/fader.

Muovendo i fader, compariranno nella lista Message di OSCulator!

Per i fader dei canali Ch01 – Ch32 ho dedicato il Canale Controller MIDI numero 1 (uno) assegnando al Ch01 il valore 0 (zero), al Ch02 il valore 1 e così via fino al Ch32 col valore 31; invece al fader del Master ho assegnato il valore 70.

Nel secondo riquadro ho assegnato al fader del Master la periferica Mixer (che è un valore standard per tutti i controlli), Canale/Categoria Stereo Out, Valore/Azione Volume e nessun Flags.
Per gli altri canali ho attribuito la periferica Mixer, Canale/Categoria “nome della traccia“, Valore/Azione Volume e nessun Flags. Ovviamente al Ch01 assegnerò Canale/Categoria della prima traccia, al Ch02 della seconda traccia e così via.
Per facilitarmi il lavoro, ho creato un progetto vuoto con 48 tracce audio che, in automatico, verranno chiamate Audio 01, Audio 02 e via discorrendo.

Imposta sempre come primo controllo il fader del MASTER!

Discorso leggermente differente concerne l’impostazione in Cubase.
Piccola precisazione: i controlli generici seguono la disposizione dei canali nel Mixer di Cubase. Spesso, con meno di 32 tracce nel progetto, il fader del Master veniva attribuito ad uno dei canali audio/instrument/midi e non al canale Master desiderato. Per ovviare a questo piccolo inconveniente, è bene impostare SEMPRE prima i controlli del canale Master (in questo caso il fader) e successivamente i canali!

Partendo da un Controllo Generico pulito e senza voci, aggiungiamo un primo controllo per il fader del Master (impostando Controller, Canale MIDI 1, Indirizzo 70) e successivamente tutti gli altri 32 fader per i canali (ad esempio FADER Ch01: Controller, Canale MIDI 1, Indirizzo 0, FADER Ch32: Controller, Canale MIDI 1, Indirizzo 31).

Fader Ch33-Ch48

Possiamo usare anche i canali dedicati AUX, USB e FX!

Per i fader dei canali Ch33 – Ch48 il procedimento non cambia, ma dobbiamo assolutamente sbloccare le impostazioni “link” manualmente nel mixer dei canali FX e, semmai, cancellare le icone, i nomi e cambiare colore dei display! Come per i canali Ch01-Ch32, ho dedicato il Canale Controller MIDI numero 1 assegnando al Ch33 il valore 32 e al Ch48 il valore 47.

Partendo sempre da sinistra, i primi 8 fader AUX e USB (Ch33-Ch40) verranno visualizzati in OSCulator come /auxin/01/mix/fader (in Cubase FADER Ch33: Controller, Canale MIDI 1, Indirizzo 32).
Per gli altri 8 canali FX Return (Ch41-Ch48) verranno visualizzati come /fxrtn/01/mix/fader (in Cubase FADER Ch41: Controller, Canale MIDI 1, Indirizzo 40).

Da Cubase a x32

Le operazioni fatte sin qui sono mirate a trasmettere i valori dal mixer x32 verso il mixer di Cubase. Per far sì che avvenga anche la comunicazione da Cubase verso x32, basta assegnare ai messaggi /midi/cc0/1 (che indica Canale MIDI 1 valore 0) e successivi, l’evento OSC Message con l’indirizzo /ch/01/mix/fader (Rewrite Address).

Un paio di esempi con valori.
Fader Ch01: /midi/cc0/1 => OSC Message => /ch/01/mix/fader
Fader Ch32: /midi/cc31/1 => OSC Message => /ch/32/mix/fader
Fader Master: /midi/cc70/1 => OSC Message => /main/st/mix/fader

Perchè “solo” 48 canali e non 64?

Per programmazione voluta da Behringer, i Bus Master non si possono modificare!

Per una scelta di programmazione di Behringer dei canali Bus Master (del tutto comprensibile), è bene non collegare nessun Controller MIDI a questi Fader poichè questi verranno utilizzati, come spiegato nel capitolo “Mandate”, per l’appunto come mandate anche in Cubase.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *